Stazione: Design organizzativo

Nelle aziende è frequente imbattersi in due posizioni culturali contrapposte relative alla struttura organizzativa. C’è chi crede che basti cambiarla per aumentare le prestazioni complessive, ma c’è anche chi crede che i problemi non siano risolvibili cambiando l’assetto dell’organizzazione. Hanno entrambi torto e ragione. Infatti non basta cambiare modello organizzativo ma è necessario implementare un modello che cambi in grado di adattarsi ai cambiamenti che la realtà propone all’azienda.

Un’organizzazione adattiva è l’unica in grado di supportare efficacemente l’impresa senza ingabbiarla in procedure complesse che possono generare improduttività e costi indesiderati e permette di affrontare il cambiamento come aspetto fisiologico e senza viverlo in maniera patologica. Il fattore determinante è riorganizzare l’azienda lungo linee e centri decisionali che sono determinanti nella velocità di riadattamento.

Questo permette anche di evitare problemi e costi della riorganizzazione perché opera su cambiamenti non di ruolo ma di funzione e quindi più facilmente sostenibili dall’azienda.

Scoprite gli altri percorsi sulla mappa delle soluzioni:

Siete nella stazione: Design organizzativo

Linea: Organizzazione e sviluppo aziendale