Blog

Scacco matto

Audi vs BMW

Duello dei cartelloni pubblicitari: uno scontro epico del 2009. Audi e BMW hanno combattuto anche a colpi di affissioni sul Santa Monica Boulevard (Ca). I cartelloni pubblicitari affollano le città al punto da renderci normalmente distratti o assuefatti a questo tipo di comunicazione che ignoriamo abitualmente. Ma delle due affissioni che si vedono nella foto qui sotto ne hanno parlato in tutto il mondo.

Audi BMW Billboard

Comunicazione commerciale

Ad Aprile 2009, in un punto della lunga e trafficata strada che va da Hollywood alla spiaggia di Santa Monica, compare un cartellone della concessionaria Audi locale, che presenta la nuova A4. Il messaggio dice “Tocca a te, BMW” (your move BMW). Dopo qualche giorno, sull’altro lato della strada, compare un’affissione di BMW con una sola parola “Scaccomatto” (checkmate). Fine della partita. Lo scambio di battute assegna la vittoria ai costruttori di Monaco, ma la cosa più importante è che diventa impossibile ignorare un messaggio come questo che fa parlare la gente sia di BMW che di Audi.

Messaggi efficaci

Purtroppo i cartelloni pubblicitari si distinguono sempre meno fra loro per la scarsa originalità dei messaggi che esprimono. Inutile farli più grandi poiché nella comunicazione non contano le dimensioni ma l’effetto che il messaggio produce. Da consulente dico ai clienti che se non hanno qualcosa di originale da raccontare è meglio risparmiare denaro piuttosto che dire banalità su un cartellone. Difficilmente saranno notate dai clienti potenziali o peggio faranno un brutto effetto. Questa situazione offre comunque ottime opportunità. In un panorama piuttosto piatto basta poco per distinguersi e restituire la forza originaria all’affissione pubblicitaria. Osare e fare scacco matto alla concorrente Audi può essere uno spunto per restituire al vecchio cartellone pubblicitario la forza originaria della comunicazione pubblica.

Scegliere il mezzo

I cartelloni su strada, come tutta la carta stampata, sembrano sulla via del declino causato dall’ingresso dei nuovi player, come i social media, sul mercato pubblicitario. Ciononostante un cartellone pubblicitario messo su strada, ben fatto e inusuale, genera un flusso di comunicazione gratuita e virale che amplifica il messaggio.

Ci sono 1 commento:

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.